×

Segui FIBA su Facebook

10/07/2016
Game Report
to read

La Croazia sorpassa l'Italia in un finale all'ultimo respiro aggiudicandosi il biglietto olimpico

TORINO (Torneo di Qualificazione Olimpica FIBA 2016) - La Croazia si impone contro l'Italia per 84-78 nell'overtime della finale di sabato sera del Torneo di Qualificazione Olimpica FIBA 2016 di Torino per la qualificazione ai Giochi Olimpici di Rio 2016.

In una partita in cui ci sono stati 10 sorpassi e 9 pareggi, molti dei quali dopo l’half time, i croati hanno dimostrato nell'extra time di avere più benzina in corpo, battendo i padroni di casa e impedendogli di tornare alle Olimpiadi dopo l'ultima comparsa del 2008.

Turning Point: Bojan Bogdanovic mette a canestro a  1:14 dalla fine dell’overtime un tiro da tre punti che porta la Croazia 80-74 e l'Italia - con Danilo Gallinari e Luigi Datome costretti a guardare dalla panchina carichi di falli nell’ultimo quarto – a lottare disperatamente per qualche punto.

Le statistiche non mentono: I top players, Bogdanovic e Dario Saric, hanno avuto importanti performance nel primo tempo, con la messa a canestro per il primo di ben 17 punti e con la conquista di 10 rimbalzi per il secondo.

L'eroe della partita: Ce ne sono parecchi per la Croazia. Bogdanovic e Saric sono stati giocatori chiave durante il match ma dalla parte di Aleksandar Petrovic c’è stato un grande aiuto chiamato Darko Planinic con i suoi 13 punti e 5 rimbalzi, 4 dei quali messi a canestro. Una menzione particolare deve essere fatta anche per la guardia Krunoslav Simon che, dopo aver commesso il suo terzo fallo a 4:15 dall'inizio del quarto, si è fatto perdonare mettendo a canestro tre incredibili tiri da tre nel terzo quarto.

L'ultima linea: La Croazia ha concluso la sua assenza dalle Olimpiadi dopo otto anni, mentre l'Italia dovrà aspettare ancora altri quattro anni, dopo i quali saranno passati 16 anni dall'ultima medaglia d'argento ad Atene 2004. Grazia alla vittoria, i croati si sono presi una rivincita, dopo la sconfitta di martedì contro gli italiani durante la Fase a Gironi.

FIBA